lunedì 25 giugno 2012

Piatto unico: Spaghetti alle 2 P


Questo piatto l'ho inventato io. Come altri in questo blog, sono solita citare la fonte della ricetta. Se non c'è è perchè è di mia invenzione.
Con questo caldo non è che si ha molta voglia di mangiare. Avevo di bisogno di un piatto appetitoso, unico e nutriente. Che fare??? Mi è frullata un idea in testa: Dai, proviamo....
Volevo anche un piatto con ingredienti "elaborati" ma comunque veloce da preparare.




Ingredienti per 3 persone:
200 g di spaghetti
pesto
1 hamburger (io l'ho utilizzato di tacchino) o delle polpette (quello che vi è più comodo)
farina di riso
olio evo
aglio

acqua e sale per cuocere gli spaghetti.

Se il caldo non vi abbatte come invece ha fatto con me, potete benissimo preparare sia il pesto che le polpettine in casa.

Procedimento:
Mettete gli spaghetti a cuocere, nel frattempo con l'hamburger fate tante piccole polpettine e passatele nella farina di riso.

Fate scaldare 2 cucchiai di olio evo in un padellino. Aggiungete l'aglio e come inizia a sfrigolare aggiungete le polpettine. Fatele cuocere facendole saltare per qualche minuto.

In una tazzina ponete 2 cucchiai di acqua di cottura. Aggiungete il pesto e mescolate.

Scolate la pasta, conditela con il pesto. Impiattate ponendo nel centro qualche polpettina.

Io ho "esagerato con le polpette" ma avevo troppa fame!!!!

La prova che ho fatto è uscita una vera ricetta. Almeno secondo me. Voi che ne dite? Perchè non la provate?

Con questa ricetta partecipo al contest Farina del mio sacco della Cucina che Vale.

In realtà non penso di poter partecipare in quanto il contest è scaduto ieri.
Però lascio ugualmente la mia ricetta visto che è del mio sacco....

sabato 16 giugno 2012

I cornetti all'olio




Olio come sostituto dell'uovo!!!! Questi cornetti sono proprio buoni! Vale proprio la pena farli!!!


Ingredienti:


per il lievitino


130 g di farina di kamut
1 bustina di lievito secco (o 25 g di lievito di birra)
30 g di zucchero
100 g di acqua tiepida


poi...


420 g di farina di kamut
125 g di latte (io ho usato quello di capra ) a temperatura ambiente
150 g di zucchero
120 g di olio di semi (io ho usato quello di semi di soia)
3 g di sale


Procedimento:


Mettete in un recipiente capiente i 130 g di farina, il lievito, lo zucchero lontano dal lievito.
Aggiungete l'acqua e mescolate immediatamente tutti gli ingredienti.
Otterrete un composto appiccicoso.
Copritelo con un canovaccio e lasciatelo lievitare per 40 minuti.


Passato il tempo necessario aggiungete la farina rimanente, lo zucchero, l'olio, il sale e il latte.


Impastate il tutto per bene per almento 5 minuti.


Coprite di nuovo con un canovaccio e fate lievitare per un'ora.
Il suo volume raddoppierà.


Ora possiamo passare alla preparazione dei nostri cornetti.
Stendete la pasta e ricavate tanti triangoli.


Farciteli con marmellata o nutella.


Arrotolateli partendo dal lato più lungo.


Fateli lievitare 40 minuti.


Prima di farli cuocere spennellate i cornetti con del latte e decorarli con della granella di zucchero.


Mettete i cornetti in forno caldo a 160° per 15 minuti.






































































Questa ricetta l'ho preparata tantissmo tempo fa e solo oggi ho avuto tempo di riportarla qua....
L'avevo trovata sul blog "Il dolce mondo di Sara"; purtroppo non riesco a segnalare il link in quanto il il blog di Sara ultimamente è aperto solo ai lettori invitati.
Se sara passa di qua le chiedo cortesemente di contattarmi così posso lasciare il link al suo blog.

domenica 10 giugno 2012

Crostata alla nutella con ripieno di marmellata biscotti e cioccolato: torta peccaminosa!!!

Già, proprio una torta peccaminosa quella che ha fatto Iolanda di Tentazioni irresistibili!
Dopo aver visto il mio post della Torta salata di kamut, mi ha chiesto di testare altre sue ricette. Il suo blog è pieno di ricette interessanti ma, appena ho visto la sua torta croccante di nutella ho subito deciso di provarla, anche se in realtà alla mia salute non è che faccia molto bene la nutella.....
Riporto gli ingredienti originali e le mie modifiche...





Ingredienti:


per la pasta360 gr di farina 00 farina di kamut160 gr di Nutella100 gr di burro 110 g di margarina60 gr di zucchero30 gr di cacao amaro in polvere ingrediente omesso2 uova 1 uovo giganteun pizzico generoso di sale1/2 cucchiaino di lievito in polvere per dolci

per il ripieno1 vasetto di marmellata di pesche ( ne ho utilizzato metà giusto perchè avevo in casa solo metà vasetto)50 gr di amaretti biscotti tipo novellino50 gr di cioccolato fondente al 70%  al latte (avevo ancora qualche pezzo di cioccolato delle uova pasquali)



Procedimento:


Mettete in una ciotola l'uovo e mescolatelo che lo zucchero. Aggiungete la margarina sciolta e la nutella. Fate incorporare per bene. Aggiungete ora il pizzico di sale, la farina e il lievito. Impastate dapprima con un cucchiaio e successivamente con le mani formando una palla.
Dividete l'impasto in due avendo l'accortezza di lasciarne una leggermente più grande della seconda.
Quella più grande la utilizzerete per la base della crostata l'altra, per la copertura.
Imburrare ed infarinare una tortiera io ho utilizzato la mia nuovissima tortiera quadrata 24 x 24 della guardini.



Stendere la pasta e rivestire anche le pareti per almeno 2 cm di altezza.
Su un foglio di carta forno sbriciolate gli amaretti pestandoli con un pestacarne in modo grossolano. Distribuite i biscotti tritati sull'impasto messo nella tortiera.



Ora versateci sopra la marmellata e ricoprite con il cioccolato sminuzzato.


Stendete l'altro pezzo di impasto per formare la copertura e rivestendo la torta.

Infornate in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti.

Dopo che la torta si è raffreddata spolverizzatela con dello zucchero a velo prima di servirla. Sarà un successone!!!!

Con questa ricetta partecipo al contest "Ti ritocco la ricetta"

e al contest di Valentina




venerdì 8 giugno 2012

Gnocchi di carote



Ingredienti:
150 g di patate
150 g di carote
90 g di farina
1 cucchiaio di grana grattugiato
sale q.b.


Preparazione:
Lessate le patate e le carote nell'acqua salata.
Una volta cotte, passatele entrambe nello schiacciapatate, aggiungete il sale, il grana e poco alla volta la farina. Impastate fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Infarinate il vostro piano di lavoro. Prendete poco impasto, formate dei rotolini e tagliare a tocchetti formando i vostri gnocchi.






















Disponeteli su un vassoio leggermente infarinato.





Una volta preparati tutti gli gnocchi, mettete in una pentola abbondante acqua, salate e portate a ebollizione.


Versateci lentamente gli gnocchi e toglierli non appena vengono a galla



Io li ho conditi in due varianti: la prima con il classico sugo al pomodoro

E per la seconda ho fatto rosolare in pochissimo olio di oliva uno spicchio d'aglio e della pancetta tagliata a dadolini ed ho versato sopra agli gnocchi.

Questa ricetta proviene dal blog di Mary "Hovogliadicioccolato" dove Mary propone sempre buonissime ricette, tante adatte ai nostri piccolini. Se non lo conoscete, vi consiglio di farci un giro...
Qui il link degli gnocchi. Sarà che io era la prima volta che facevo gnocchi nella vita ma, a lei sono venuti veramente meglio!!!

























martedì 5 giugno 2012

Torta salata di kamut con patate, pancetta, formaggio e rosmarino

Proprio qualche giorno fa mi sono innamorata di una ricetta vista sul blog di Iolanda Tentazioni irresistibili.
La ricetta in questione era una torta salata ma non una qualsiasi. Una torta salata fatta con la farina di farro! e senza uova se non ci fosse stato nemmeno il formaggio sarebbe stato il top of the top.
Comunque, da quando l'ho vista non ho fatto che pensare a lei e a come me la sarei gustata con il rosmarino che sposa perfettamente le patate....
Beh, stasera sono riuscita a prepararla. Ovviamente ho fatto alcune modifiche...

Ingredienti:


per la base:
200 g di farina di kamut
3 cucchiai di olio evo
2 g di sale
110 g di acqua

per il ripieno:
2 patate medie
180 g di formaggio di capra
100 g di pancetta tagliata a pezzettini
rosmarino
olio evo

Preparazione:
Preparate innanzitutto la base lavorando insieme tutti gli ingredienti e formando così un panetto.
Con l'aiuto di un mattarello stendete l'impasto cercando di ottenere un cerchio dei diametro di circa 30 cm. Prendete la vostra teglia che deve essere di 28 cm di diametro, ungetela e ricopritela con la base.
Con i rebbi della forchetta punzecchiate tutto l'impasto.
Ora pelate le patate, lavatele e asciugatele. Distribuitele sopra la base e salatele leggermente.
Distribuite ora la pancetta e successivamente il formaggio tagliato a dadolini.
Ora è la volta del rosmarino. Finite versandoci un goccio di olio evo a filo.

Cuocete in forno caldo a 180° per 20 minuti.
Questo è il risultato:



venerdì 1 giugno 2012

Pane con pochissimo lievito

Circa un mese fa, sul blog di Mammarum, ho visto delle Ciabattine al rosmarino fatte con pochissimo lievito. Visto la riuscita mi son detta: perchè non provarle? e sono rimasta stupita. Con così poco lievito l'impasto cresce ugualmente!! Wow!!!

Ingredienti:
300 g di farina di kamut
1 g di lievito istantaneo (lei ha utilizzato 4 g di lievito di birra)
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaino di sale
4/5 foglie di salvia (lei ha usato un rametto di rosmarino)
40 g di olio extra vergine di oliva
160 g di acqua tiepida
Procedimento:
In un recipiente capiente mettete la farina, lo zucchero, il sale, le foglie di salvia tritata, l'olio evo e il lievito stando bene attenti a non metterlo a contatto con il sale o l'olio.
Aggiungete l'acqua tiepida piano piano e impastate con le mani
Una volta ottenuto un bell'impasto, fate dei panini della forma che più vi piace





Ora ponete nel forno con la luce accesa e coperte da un canovaccio. Inizierà il processo di lievitazione. Lasciatele per almeno 1 ora. Se le lasciate anche 2 ore è anche meglio, dipende quanto tempo avete.
Fate poi cuocere in forno caldo a 180° per 15-20 minuti. Dipenderà dalla grandezza del vostro pane.






Visto la buona riuscita, le ho fatte altre volte facendo delle focaccine e delle pizzette.
Ecco il risultato:

Con  questa ricetta partecipo al  constest "picniKiamo" del blog Peccato di Gola, di Giovanni



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...